Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. VUOI SAPERNE DI PIU'?   

ZTL Mestre:Mappa,Orari,Telecamere,Parcheggi

Mangiare
Dormire
Varchi
Parcheggiare
Visitare

Affidabilità:alta
Data aggiornamento: 29/11/2015
Evoluzione: in evoluzione

TI INTERESSA IL FILE DELLA ZTL
Scarica il file.KML a questo indirizzo e aggiorna la tua mappa in google maps.

download Scarica il file .KML

download Scarica la mappa ufficiale della ZTL

ordinanza non disponibile

download Scarica il regolamento della ZTL

WARNING ZTL








WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL WARNING ZTL

 

 


Estensione ZTL

Dove sono le telecamere

Orario e giorni di funzionamento

Veicoli Ammessi

Soggetti Autorizzati

Orario accesso per carico e scarico

Accesso disabili

Clienti di Alberghi e Affittacamere o Case di riposo

Permessi temporanei

Se sono entrato senza autorizzazione posso sanare la mia posizione

Ufficio di riferimento

Approndimenti

Inserisci un commento

 

 

 

 

 


 

Estensione ZTL

 

La ZTL di Mestre è suddivisa in 4 zone così denominate:

  • A2 costituita da: Piazza Ferretto, Via Palazzo, Via Garibaldi, via Torre Belfredo, , via De Fanti, via Spalti, via G. Bruno, via S. Rocco, Porta Bruno, p.tta Mater, via Pio X, via Magellano, via pescheria vecchia, via Allegri, calle del Sale, via Fratelli Rondina, Via Poerio;
  • A3 costitituita da: via A. da Mestre, via Ospedale, p.tta Battisti, via Filzi, via Sauro, riviera XX settembre, via Mazzini, via Verdi;
  • A7 costitituita da: via Sapri, via Mestrina, via Sarvognan, via ca' Venier.
  • A6 costitituita da: via Poerio, via Rosa, via Pascoli e via Brenta Vecchia

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Dove sono le telecamere

Gli accessi videocontrollati collegati alla banca dati del sistema elettronico della ZTL di Mestre sono 6 e posizionati in:

  • via Via Pio X
  • Via S. Rocco - via Manin
  • Via Brenta Vecchia
  • Viale Garibaldi incrocio via Spalti
  • Via D. Manin - angolo via San Rocco
  • Via Torre Belfredo - angolo via D. Manin

Sono presenti inoltre tre telecamere di controllo delle corsie preferenziali posizionate in:

  • Via Colombo, incrocio Caneve
  • Via Capuccina incrocio via tasso
  • Via Olivi (non attiva)

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Orario e giorni di funzionamento

La telecamera che controllano gli accessi alla ZTL di Mestre sono attive tutti i giorni 24 ore su 24 ore

Fino al 31/01/2016 vige la sospensione dalle ore 18:00 del venerdì' alle ore 03:00 del lunedì e durante le festività infrasettimanali delle seguenti corsie riservate e varchi ZTL:
  • Le corsie riservate di via Colombo comprese tra viale S. Marco e via Bissuola; 
  • La corsia riservata di via Cappuccina compresa tra via Tasso e via Carducci;
  •  via Colombo;
  • via Cappuccina;
  • via Torre Belfredo; 
  • viale Garibaldi.

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Veicoli Ammessi

Il divieto di accesso alla ZTL di Mestre riguarda tutti gli autoveicoli e pertanto i motoveicoli e i ciclomotori possono accedere senza necessità di permesso.

E' inoltre previsto il divieto di accesso e di circolazione nelle "Zone a Traffico limitato" ai veicoli omologati quali veicoli per il trasporto di cose ed inseriti, a recepimento della Direttiva n.° 98/14/CE, nella categoria internazionale "N1" art. 47 comma 2 lett. c) del Decreto Legislativo n.° 285/1992 "Nuovo Codice della Strada", nonchè ai veicoli immatricolati per trasporto promiscuo di persone e cose di cui all'art. 54 comma 1 lettera c) del suddetto D.Lgs con le seguenti modalità:

  • A far data dal 1 novembre 2009 qualora si tratti di veicoli a benzina e diesel euro 0 non conformi alle Direttive 91/441/CEE, 91/542/CEE-A e 93/59/CEE e successive;
  • A far data dal 1 febbraio 2010 qualora si tratti di veicoli a benzina e diesel euro 1 non conformi alle Direttive 91/542/CE-B, 94/12/CEE, 96/1/CEE, 96/44/CEE, 96/69/CE e 98/77/CE e successive;

ritorna all'indice

 

 

 


 

Soggetti Autorizzati

Possono accedere alla Z.T.L. di Mestre le seguenti categorie di veicoli:

  • Veicoli di proprietà o in uso esclusivo ai residenti anagrafici nella ZTL;
  • Veicoli di proprietà o in uso esclusivo ai soggetti che dimorano in una unità immobiliare ad uso esclusivamente abitato sita all'interno delle Z.T.L. e che siano o proprietari dell'unità immobiliare o titolari di contratto per uso abitativo regolarmente registrato con utenze domestiche a loro intestate;
  • Veicoli di proprietà o in uso esclusivo a titolari di posto auto, stalli di sosta, aree o rimesse private esterne alla sede stradale (e comunque interdette al pubblico transito) all'interno della " Zona a Traffico Limitato". La titolarità del posto auto, stallo di sosta aree o rimesse private esterne alla sede stradale, in via esclusiva, a titolo oneroso o gratuito dovrà essere debitamente documentata;
  • Veicoli di servizio e veicoli utilizzati nell'ambito dei compiti d'istituto dalle Pubbliche Amministrazioni, compresa la Magistratura, i Corpi e Servizi di Polizia Municipale e Provinciale, le Forze di Polizia, i Vigili del Fuoco, le Forze Armate, il Corpo Diplomatico aventi targa di immatricolazione C.D. (Corpo Diplomatico) o C.C. (Corpo Consolare) o in possesso di contrassegno rilasciato ai sensi del Decreto Ministero Esteri 20 giugno 2005 n.° 171 limitatamente all'attività svolta all'interno del Comune di Venezia; i veicoli di proprietà o in uso ad imprese esercenti servizi pubblici essenziali o concessionarie di pubblico servizio;
  • Veicoli di soccorso;
  • Veicoli di massa complessiva a pieno carico non superiore alle 3,5 tonnellate impiegati da Società regolarmente autorizzate per la raccolta e distribuzione di plichi postali ai sensi del Decreto Legislativo 261/99 nell'ambito delle "Zone a Traffico Limitato" purchè non ricadenti nella fattispecie di cui al successivo punto 3bis3;
  • Veicoli adibiti al trasporto pubblico locale, compresi i servizi atipici e commerciali;
  • Veicoli utilizzati per il trasporto di persone diversamente abili di cui all'art.188 comma 1) del Decreto Legislativo n.°285 del 30/04/92 "Nuovo Codice della Strada" e non vedenti in conformità di quanto previsto all'art.12" Contrassegno Speciale"di cui al D.P.R. n.°503 del 24/07/96, provvisti di apposito contrassegno rilasciato dal Comune di residenza, previa comunicazione del codice del transponder, preventivamente richiesto e assegnato in comodato gratuito, o alternativamente previa comunicazione dei numeri di targa di massimo due veicoli utilizzabili in via ordinaria; nell'attesa della consegna del transponder è fatto comunque obbligo di comunicare i numeri di targa di massimo due veicoli4.
  • Taxi e veicoli da noleggio con conducente;
  • Veicoli del servizio car - sharing;
  • Veicoli a motore elettrico destinati al trasporto di persone;
  • Veicoli di istituti di vigilanza privata per i servizi d'istituto;
  • Veicoli attrezzati per la rimozione forzata
  • Veicoli di proprietà delle testate giornalistiche, di emittenti radio televisive e veicoli in uso a giornalisti iscritti all'albo professionale, limitatamente alle esigenze di spostamento connesse all'esercizio della professione nell'ambito delle "Zone a Traffico Limitato";
  • Veicoli di medici e veterinari che effettuano assistenza domiciliare esercitando la propria professione nella sanità pubblica, limitatamente alle esigenze di spostamento connesse all'assistenza domiciliare stessa; veicoli degli operatori e delle associazioni ed imprese che svolgono servizio di assistenza sanitaria o sociale all'interno delle "Zone a Traffico Limitato" limitatamente agli spostamenti connessi all'esercizio della professione;
  • Veicoli adibiti al trasporto, ritiro o consegna di pasti per mense o comunità e a domicilio; veicoli adibiti a servizio di catering nell'ambito delle "Zone a Traffico Limitato";
  • Veicoli per la consegna di medicinali urgenti e salvavita alle farmacie site all'interno delle "Zone a Traffico Limitato", onde garantirne la tempestività e la continuità dell'approvvigionamento, come previsto dal Decreto Ministeriale 6 luglio 1999, allegato 1 "Linee direttrici in materia di buona pratica di distribuzione dei medicinali per uso umano",
  • Veicoli di massa complessiva a pieno carico non superiore alle 3,5 tonnellate, impiegati da imprese artigiane ed assimilate impegnate in interventi di manutenzione all'interno delle Zone a Traffico Limitato di Mestre Centro, sulla base di dimostrate esigenze operative debitamente certificate con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, nonchè iscrizione all'Albo degli Artigiani o analoga e idonea documentazione per le imprese assimilate, e previo pagamento annuale di 70 euro a veicolo secondo le modalità indicate nell'apposito modulo di richiesta;
  • Veicoli accreditati in categoria ECO, ai sensi dell' Ordinanza Dirigenziale n.329/2009

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Orario accesso per carico e scarico

E' vietato l' accesso e di circolazione nelle "Zone a Traffico limitato" di mestre ai veicoli omologati quali veicoli per il trasporto di cose ed inseriti, a recepimento della Direttiva n.° 98/14/CE, nella categoria internazionale "N1" art. 47 comma 2 lett. c) del Decreto Legislativo n.° 285/1992 "Nuovo Codice della Strada", nonchè ai veicoli immatricolati per trasporto promiscuo di persone e cose di cui all'art. 54 comma 1 lettera c) del suddetto D.Lgs con le seguenti modalità:

  • A far data dal 1 novembre 2009 qualora si tratti di veicoli a benzina e diesel euro 0 non conformi alle Direttive 91/441/CEE, 91/542/CEE-A e 93/59/CEE e successive;
  • A far data dal 1 febbraio 2010 qualora si tratti di veicoli a benzina e diesel euro 1 non conformi alle Direttive 91/542/CE-B, 94/12/CEE, 96/1/CEE, 96/44/CEE, 96/69/CE e 98/77/CE e successive;

Per le attività di carico e scarico all'interno della ZTL di Mestre, esistono le seguenti categorie:

  • i veicoli, purchè non ricadenti nella fattispecie di cui al punto precedente , omologati quali veicoli per il trasporto di cose ed inseriti, a recepimento della Direttiva n.°98/14/CE nella categoria internazionale "N1" art. 47 comma 2 lett. c) del Decreto Legislativo n.° 285/1992 "Nuovo Codice della Strada" utilizzati per operazioni di carico e scarico di cose possono accedere all'interno delle "Zone a Traffico Limitato" di Mestre nelle seguenti fasce orarie:
    • 1) dalle 06.00 alle 7.30;
    • 2) dalle 09.00 alle 10.30;
    • 3) dalle 13.30 alle 15.30;
  • Per veicolo accreditato in categoria "ECO" si intende un veicolo appartenente alla categoria internazionale N1 e in possesso di apposita autorizzazione rilasciata dall'Ufficio Z.T.L. di Mestre previa presentazione di apposita domanda con dichiarazione e documentazione attestante:

    • l'alimentazione del veicolo, che dovrà essere a Metano, o a GPL, o a trazione elettrica o ibrida;
    • l'impegno a garantire una percentuale di riempimento del veicolo, al momento dell'inizio delle operazioni di consegna, non inferiore al 70% (in volume e/o in peso);
    • l'impegno ad aderire ad un sistema di localizzazione che consenta la tracciabilità dei veicoli dotandoli dell'hardware richiesto dal sistema implementato.
    •  

  • I veicoli omologati per il trasporto di cose di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3.5 tonnellate, o a 7.5 tonnellate se il trasporto avviene in regime ATP, utilizzati all'interno delle " Zone a Traffico Limitato" per il carico/scarico di merci deperibili (non già comprese ai punti precedenti), nelle seguenti fasce orarie:
    • 1) dalle 06.00 alle 07.30
    • 2) dalle 09.00 alle 11.30
    • 3) dalle 13.00 alle 16.30
  • Per merci deperibili si intendono i prodotti alimentari deperibili descritti al comma 1 del D.M. del 13 maggio 2003, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 21 maggio 2003, n. 116, nonchè merci di altro tipo che necessitano di una conservazione termica come i fiori recisi o quanto sia riconoscibile sulla base dell'evoluzione dei mercati.

  • Veicoli, purchè non ricadenti nella fattispecie di cui al successivo in premessa , di operatori commerciali titolari di attività site all'interno delle "Zone a Traffico Limitato" di massa a pieno carico non superiore a 3.5 tonnellate utilizzati per il trasporto di cose, per operazioni di carico e scarico nel limite di un veicolo per impresa se immatricolato come autovettura, nelle medesime fasce orarie di cui ai punti precedenti ;
  • Veicoli omologati quali veicoli per il trasporto di cose ed inseriti, a recepimento della Direttiva n.°98/14/CE nella categoria internazionale "N2"art. 47 comma 2 lett. c) del Decreto Legislativo n.° 285/1992 "Nuovo Codice della Strada" utilizzati per operazioni di carico e scarico di cose all'interno delle "Zone a Traffico Limitato" nelle medesime fasce orarie di cui ai punti precedenti , con validità non oltre il 30 Giugno 200716;
  • Veicoli di operatori commerciali siti nell'area pubblica di via San Girolamo e dei mercati bisettimanali del centro di Mestre limitatamente alla fascia oraria compresa tra le ore 06.00 - 15.00 dei giorni di mercato;
  • Veicoli di operatori commerciali su area pubblica titolari di posteggio fisso all'interno della " Zona Traffico Limitato" limitatamente all'orario relativo all'autorizzazione.

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Accesso disabili

I Veicoli utilizzati per il trasporto di persone diversamente abili di cui all'art.188 comma 1) del Decreto Legislativo n.°285 del 30/04/92 "Nuovo Codice della Strada" e non vedenti in conformità di quanto previsto all'art.12" Contrassegno Speciale"di cui al D.P.R. n.°503 del 24/07/96, provvisti di apposito contrassegno rilasciato dal Comune di residenza, possono entrare in ZTL di Mestre previa comunicazione del codice del transponder, preventivamente richiesto e assegnato in comodato gratuito, o alternativamente previa comunicazione dei numeri di targa di massimo due veicoli utilizzabili in via ordinaria; nell'attesa della consegna del transponder è fatto comunque obbligo di comunicare i numeri di targa di massimo due veicoli

Nel caso di accesso occasionale alla ZTL di Mestre è possibile procedere in sanatoria comunicando il proprio accesso entro 48 ore dall'avvenuto transito utilizzando l'apposito modulo ed inviandolo all'ufficio ZTL del comune di Venezia.

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Clienti di Alberghi e Affittacamere o Case di riposo

I Veicoli di ospiti di alberghi con sede all'interno delle "Zone a Traffico Limitato" o su vie che hanno accesso diretto dalla ZTL di Mestre da attestare con apposita documentazione possono accedere in ZTL di Mestre e dovranno provvedere successivamente a sanare la propria posizione.

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Permessi temporanei

E' previsto il rilascio di autorizzazioni per accessi temporanei nella ZTL di Mestre per le seguenti categorie di veicoli:

  • Veicoli di imprese artigiane e assimilate che devono operare all'interno delle "Zone a Traffico Limitato"con richiesta di accesso temporaneo giornaliero o valido per più giorni per comprovate esigenze di lavoro. Qualora non sia possibile presentare preventivamente la richiesta, per comprovata urgenza o altre motivazioni documentabili, sarà possibile effettuare comunicazione, entro le 48.00 ore successive al giorno dell'avvenuto transito, inviando apposita autocertificazione via fax all'Ufficio ZTL competente;
  • Veicoli utilizzati per il trasporto di persone diversamente abili di cui alla lettera h) paragrafo 1, per il tragitto percorso senza la presenza della persona diversamente abile a bordo, mediante comunicazione via fax del numero di targa del veicolo, corredata da apposita dichiarazione, sottoscritta da parte del possessore del contrassegno, attestante gli orari dei transiti e la conformità dell'utilizzo del veicolo per le esigenze di mobilità della persona che si dovrà trasportare o che si è trasportata17;
  • Veicoli adibiti a cerimonie nuziali o funebri che si svolgano all'interno delle "Zone a Traffico Limitato";
  • Veicoli che devono effettuare traslochi o trasporti di merci particolari all'interno delle "Zone a Traffico Limitato";
  • Veicoli di operatori commerciali partecipanti a mercati, fiere o manifestazioni all'interno delle "Zone a Traffico Limitato".

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

Se sono entrato senza autorizzazione posso sanare la mia posizione

Qualora non sia possibile presentare preventivamente la richiesta, per comprovata urgenza o altre motivazioni documentabili, sarà possibile accedere alla ZTL di Mestre per le seguenti categorie, effettuare comunicazione, entro le 48.00 ore successive al giorno dell'avvenuto transito, inviando apposita autocertificazione via fax all'Ufficio ZTL competente:

  • Veicoli diretti alle strutture sanitarie per esigenze di urgenza sanitaria (da comprovarsi successivamente con adeguata documentazione);
  • Veicoli di ospiti di alberghi con sede all'interno delle "Zone a Traffico Limitato" o su vie che hanno accesso diretto dalla ZTL 18da attestare con apposita documentazione;
  • Autovetture al servizio di persone diversamente abili di cui all'art.188 comma 1)del Decreto Legislativo n.°285 del 30/04/92 " Nuovo Codice della Strada"e non vedenti in conformità di quanto previsto all'art.12 " Contrassegno Speciale"di cui al D.P.R. n.°503 del 24/07/96, limitatamente ai casi di utilizzo di un veicolo diverso da quelli precedentemente comunicati;
  • Veicoli degli operatori precari del mercato bisettimanale di Mestre;
  • Veicoli di medici, veterinari non contemplati dal punto o) dei permessi permanenti per i casi di visite urgenti da comprovare successivamente.

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

UFFICIO DI RIFERIMENTO

Ufficio ZTL

 

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

APPROFONDIMENTI

AVM SPA Venezia

 

ritorna all'indice

 

 

 

 


 

 





commenti

0
Giampaolo Ziviani - 30-04-2016 00:00:00
Oggi, sabato 30/4 alle 16, provenivo da viale San Marco diretto in tangenziale. Ho visto un divieto di circolazione riferito ai giorni di mercoledì e venerdì e quindi sono proseguito per un centinaio di metri in direzione apparentemente obbligata, fino a che sono arrivato alla zona contrassegnata ZTL, in quel punto non avevo possibilità di deviare o fare inversione, ho proseguito per circa 50 metri fino a quando ho potuto fare inversione e rientrare in viale San Marco. Sono un guidatore attento e immagino riceverò una multa molto amara. Gradirei un vostro commento. Grazie, GP Ziviani

Inserisci Commento

Nome Email
Commento
   
WARNING ZTL