Quantcast

Ztl_dettagli

Regione: Città: Ztl/Parcheggio:
Mappa
Estensione ZTL
Dove parcheggiare
Orario e giorni di funzionamento
Telecamere
Veicoli Ammessi
Soggetti Autorizzati
Orario accesso per carico e scarico
Accesso disabili
Clienti di Alberghi e Affittacamere o Case di riposo
Permessi temporanei
Se sono entrato senza autorizzazione posso sanare la mia posizione
Ufficio di riferimento
Approndimenti
Inserisci un commento

ZTL Torino: Mappa, Orari, Telecamere, Parcheggi

 


Estensione ZTL

Dove parcheggiare

Dove sono le telecamere

Orario e giorni di funzionamento

Veicoli Ammessi

Soggetti Autorizzati

Orario accesso per carico e scarico

Accesso disabili

Clienti di Alberghi e Affittacamere o Case di riposo

Permessi temporanei

Se sono entrato senza autorizzazione posso sanare la mia posizione

Ufficio di riferimento

Approndimenti

Inserisci un commento

 


 

Estensione ZTL

La ZTL centrale di Torino è tutta racchiusa all'interno del perimetro individuato dalle seguenti vie: corso Regina Margherita, corso San Maurizio, lungo Po Cadorna, lungo po Diaz, Corso Cairoli, corso Vittorio Emanule II, corso Matteotti, corso Vittorio Amedeo II e corso Palestro.

All'interno della ZTL centrale sono presenti:

  • ZTL Area Romana
  • ZTL Trasorto pubblico
  • ZTL Pedonale

Esternamente alla ZTL centrale di Torino è presente la ZTL Valentino.

E' inoltre presente un'estesa zone a traffico pedonale posta all'interno della ZTL.

Per informazioni sui parcheggi a servizio della ZTL vai alla pagina Parcheggi Torino

ritorna all'indice

 


 

Dove sono le telecamere

Gli accessi alla ZTL di Torino videocontrollati collegati alla banca dati del sistema elettronico sono posizionati in:

  • via Milano
  • viale I maggio
  • via Rossini
  • via Roma
  • via XX settembre/via Gramsci
  • via Pietro Micca
  • Valentino
  • via Carlo Alberto
  • via Accademia Albertina
  • via San Massimo
  • via della Rocca
  • via Giolitti
  • via dei Mille
  • via Plana
  • via Principe Amedeo
  • via Po
  • via Sant`Ottavio
  • via Egidi
  • via delle Orfane / corso Regina Margherita
  • via Giulio
  • via Bertrandi
  • via San Domenico
  • via Juvarra
  • via Cernaia
  • via Valfrè
  • via De Sonnaz
  • via Donati
  • via Avogadro
  • corso Galileo Ferraris
  • corso Re Umberto
  • corso Matteotti
  • via Gioia
  • via dell`Arsenale
  • via XX settembre / via Bertola
  • via delle Orfane/ via Santa Chiara

ritorna all'indice

 


 

Orario e giorni di funzionamento

A Torino, dalle 7.30 alle 10.30 di tutti i giorni feriali (sabato escluso), sono vietate la circolazione e la sosta all'interno dell'area denominata ZTL Centrale di Torino .

Per quanto riguarda la ZTL area Romana questa è :

  • chiusa al transito e alla sosta dalle 21.00 alle 7.30 del giorno successivo di tutti i giorni, compresi i festivi;
  • in piazza Emanuele Filiberto il divieto è attivo dalle 19.30 alle 7.30 del giorno successivo.

Per quanto riguarda la alla ZTL di Torino di trasporto pubblico questa è chiusa al transito e alla sosta dalle 7.00 alle 21.00 di tutti i giorni, compresi i festivi.

Le aree pedonali sono chiuse al transito e alla sosta dalle 0 alle 24 di tutti i giorni, compresi i festivi.

La ZTL di Torino del Valentino è chiusa al transito e alla sosta dalle ore 0.00 alle ore 24.00 di tutti i giorni, festivi inclusi.

Per evitare di incorrere in multe nell'accesso alle ZTL di Torino si consiglia di consultare la pagina sui Parcheggi a Torino

ritorna all'indice

 


 

Veicoli Ammessi

Per poter circolare e sostare all'interno della ZTL Centrale di Torino durante l'orario in cui il divieto è in vigore, occorre possedere almeno uno di questi requisiti:

  • regolare permesso di circolazione rilasciato dalla Città o da GTT
  • autorizzazione alla circolazione senza permesso

Nel caso occorra un permesso di circolazione, il veicolo deve avere almeno una di queste caratteristiche:

  • omologazione EURO 3 o superiore
  • alimentazione a gas, metano, GPL o motore elettrico mono o bifuel, anche trasformato successivamente all'immatricolazione

Per quanto riguarda i motocicli e ciclomotori questi possono entrare tranne che in via Rossini e in via Pietro Micca.

Le biciclette possono circolare liberamente all'interno della ZTL Centrale di Torno , nella ZTL di Torino Area Romana, nella ZTL di Torino Aree Pedonali, ma non nelle vie e nelle corsie riservate ai mezzi pubblici.

ritorna all'indice

 


 

Soggetti Autorizzati

Sono esenti dalla richiesta di permesso di circolazione nella ZTL centrale di Torino le seguenti categorie di veicoli:

Questi veicoli possono quindi accedere alla ZTL di Torino centrale durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni:

  • ciclomotori e quadricicli leggeri (microvetture), se Euro 1, a 4 tempi;
  • motoveicoli, se Euro 1, a 4 tempi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l'espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate, agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni d'Istituto;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno; veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie.

Sono esenti dalla richiesta di permesso di circolazione nella ZTL di Torino diTrasporto pubblico le seguenti categorie di veicoli:

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

  • motocicli e ciclomotori, se Euro 1, a quattro tempi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l'espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di assistenza e manutenzione del G.T.T. Spa e 5 T Srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria;

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio;
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d'Istituto;
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie

Sono esenti dalla richiesta di permesso di circolazione nella via Pietro Micca e Rossini le seguenti categorie di veicoli:

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli AMIAT , esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli di assistenza e manutenzione del G.T.T. Spa e 5 T Srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria;
  • veicoli dei concessionari dei servizi postali, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie;

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio;
  • veicoli della Città di Torino e individuati da evidenti segni sulla carrozzeria e dei quali sia palese l'espletamento di un servizio di trasporto di giovani con handicaps psico-fisici oppure gravemente ammalati;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d'Istituto;
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza.

Sono esenti dalla richiesta di permesso di circolazione nella zona pedonali le seguenti categorie di veicoli:

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella "ZTL Pedonale";
  • motocarrozzette ad uso dei disabili;
  • veicoli dei residenti per il tempo strettamente necessario al carico e scarico bagagli e per situazioni di emergenza;

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli AMIAT esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli in emergenza appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco, della Polizia Municipale di Torino, ai Servizi Sanitari e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto;
  • veicoli di noleggio con conducente e taxi, il cui servizio abbia origine o destinazione nella ZTL Pedonale;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie;

Sono esenti dalla richiesta di permesso di circolazione nella ZTL Area Romana le seguenti categorie di veicoli:

  • biciclette e quadricicli a pedalata assistita;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli al servizio dei titolari dei contrassegni invalidi residenti fuori Torino che si recano frequentemente in Città (situazione che dovrà essere adeguatamente comprovata);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti destinatari del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli AMIAT , esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l'espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni d'Istituto.

I permessi di circolazione ZTL di Torino sono esclusivamente permessi di transito, non di sosta. La sosta è consentita purchè si ottemperi al pagamento durante l'orario di funzionamento dei parcheggi a pagamento.

Sono previste le seguenti tipologie di permessi:

  • Disabili
  • Pubbliche amministrazioni, enti, aziende, associazioni, mezzi di informazione, giornalisti, imprese appaltatrici, ditte, esercizi commerciali e di ristorazione, medici, altre attività
  • Trasporto valori muniti di scorta Testate periodiche ed emittenti radio-televisive,
  • Servizi di Polizia, Magistratura, Istituzioni
  • Case di produzione cinematografica
  • Residenti e lavoratori in aree verdi, Attività ubicate all'interno, appaltatori, Organizzatori di manifestazioni
  • chi debba accompagnare un alunno minorenne iscritto in una scuola (nido, materna, elementare, media inferiore) situata all'interno della ZTL Centrale
  • Possessori di aree private di sosta in ZTL Centrale o di posti auto in aree pedonali o in ZTL 24h
  • residenti e dimoranti ZTL Centrale
  • residenti, dimoranti e possessori di posti auto in aree pedonali al di fuori della ZTL Centrale

ritorna all'indice

 


 

Orario accesso per carico e scarico

Per la ZTL centrale di Torino non esistono fasce orarie per le operazioni di carico e scarico.

Per quanto riguarda le altre ZTL di Torino le regole sono le seguenti:

  • ZTL Area Romana orari carico e scarico merci: dalle 10.30 alle 16.00;
  • ZTL Trasporto pubblico orari carico e scarico merci:dalle 10.30 alle 12.30 (tranne che in via Rossini);
  • ZTL Pedonale orari carico e scarico merci:dalle 10.30 alle 12.30;
  • ZTL Valentino orari carico e scarico merci:dalle 10.30 alle 12 e dalle 15 alle 16.30 dal lunedì al venerdì, e dalle 10.30 alle 12 del sabato non festivo.

ritorna all'indice

 


 

Accesso disabili

Ai disabili possessori di contrassegno invalidi è garantita l'accessibilità a tutta la ZTL Centrale di Torino.

Il contrassegno invalidi (denominato anche contrassegno H) deve essere utilizzato solo ed esclusivamente dall'interessato.
Disponibile la dichiarazione dei numeri di targa per residenti in Torino (fino a 2).

I possessori di contrassegno invalidi rilasciato da altro comune che si recano spesso in Città possono accedere alla ZTL di Torino, motivando la richiesta (dichiarazione del datore di lavoro, ecc.), registrare le targhe dei veicoli (massimo 2) che utilizzano e su cui sarà esposto il loro contrassegno invalidi.
Questo permetterà loro di evitare la procedura di esenzione a posteriori. Disponibile il modulo di dichiarazione dei numeri di targa per residenti fuori Torino.

ritorna all'indice

 


 

Clienti di Alberghi e Affittacamere o Case di riposo

Gli albergatori possono richiedere l'esenzione a posteriori per i clienti ospitati presso le proprie strutture, se queste si trovano all'interno della ZTL di Torino .
Occorre allegare copia integrale di un valido documento di identità del dichiarante.

ritorna all'indice

 


 

Permessi temporanei

Non risultano permessi temporanei per accessi alla ZTL di Torino .

Per eventuali necessità si consiglia di contattare Ufficio permessi Torino.

Si ricorda comunque che la ZTL di Torino è servita da comodi parcheggi posti proprio ai suoi confini esterni che permettono di accedere pedonalmente alla ZTL: per maggiori informazioni consulta la pagina sul sito Parcheggi a Torino

ritorna all'indice

 


 

Se sono entrato senza autorizzazione posso sanare la mia posizione

In caso di ingresso non preventivamente autorizzato nella ZTL di Torino occorre verificare se rientri tra i veicoli indicati nel Manuale delle esenzioni a posteriori; in tal caso si può transitare e sostare, in via occasionale, nella ZTL di Torino .
Il manuale è stato integrato con la determinazione dirigenziale del 19/12/2011 numero 44672 (PDF). Per ottenere l'esenzione a posteriori è necessario compilare e consegnare i moduli di esenzione.

In particolare chi è transitato nella ZTL di Torino centrale senza essere autorizzato, può essere esentato dalla sanzione se rientra in uno dei casi previsti, elencati di seguito.

In questi casi occorre presentare il modulo per l'esenzione compilato in ogni sua parte e con la documentazione richiesta a supporto, presso gli uffici GTT S.p.A., entro i 10 giorni successivi all'ingresso in ZTL di Torino, oppure inviarlo via fax con la documentazione richiesta al numero 011 5683025.

Recapito dell'Ufficio a cui presentare il modulo:
GTT S.p.A.
Servizio Clienti Parcheggi
Corso Turati 13/a
10128 Torino
fax 011.5683025
Disabili
Possono utilizzarlo i disabili che non hanno dichiarato la loro targa o che provengono da fuori
Utenti di presidi sanitari pubblici e convenzionati
In caso di accesso occasionale (solo per chi si sottopone a visite o prestazioni sanitarie, non per - ad esempio - il ritiro dei referti o la prenotazione di esami) è sufficiente comunicare all'accettazione dell'ospedale o della struttura sanitaria il numero della propria targa e saranno loro a provvedere a comunicare il tutto a GTT in modo da non far sanzionare il veicolo.
Taxi e noleggio con conducente
Veicoli con licenza noleggio con conducenti e servizio di piazza adibiti al trasporto di persone.
Occorre allegare: copia integrale di un valido documento d'identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione
Artigiani
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del contratto e/o fattura o dichiarazione da parte del committente, correlata da documento d'identità
Albergatori
Gli albergatori possono richiedere l'esenzione a posteriori per i clienti ospitati presso le proprie strutture, se queste si trovano all'interno della ZTL.
Occorre allegare: copia integrale di un valido documento di identità del dichiarante.
Furto dell'auto
Se si subisce il furto dell'auto per la quale si dispone del permesso di circolazione nella ZTL e si entra nella ZTL con un veicolo sostitutivo del proprio è possibile richiedere l'esenzione.
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione del veicolo sostitutivo, copia della denuncia di furto
Auto in riparazione
E' possibile richiedere l'esenzione a posteriori nel caso in cui si sia titolari di un permesso di circolazione in ZTL e si utilizzi un veicolo sostitutivo del proprio, se questo è in riparazione presso un'officina meccanica.
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione del veicolo sostitutivo, copia della documentazione fiscale relativa al veicolo oggetto di riparazione
Aziende con cantieri attivi nel centro cittadino
Nel caso in cui l'azienda abbia in essere un cantiere nella ZTL può richiedere l'esenzione a posteriori per macchine operatrici ed autocarri.
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del contratto di appalto/fattura o dichiarazione da parte del committente, correlata da documento d'identità
Carri attrezzi
Gli autocarri per recupero di veicoli incidentati o guasti possono richiedere l'esenzione a posteriori se devono entrare nella ZTL per il recupero di un mezzo.
Occorre allegare: copia integrale di un valido documento d'identità del richiedente, copia della documentazione fiscale relativa al veicolo oggetto di intervento.
Titolari di altre autorizzazioni rilasciate dalla Città di Torino
I titolari delle seguenti autorizzazioni rilasciate dalla Città di Torino possono richiedere l'esenzione a posteriori:
  • permesso di costruzione o ricevuta di presentazione condono edilizio;
  • dichiarazione inizio attività (DIA);
  • concessione occupazione temporanea suolo pubblico;
  • autorizzazione ex art. 21 del codice della strada;
  • nulla-osta occupazione suolo pubblico (per: autotraslochi, piattaforme aeree, ecc.);

Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia autorizzazione

Carico/scarico merci in vie riservate e nella corsia riservata di Via Pietro Micca
I fornitori abituali (almeno 3 consegne periodiche settimanali) e i fornitori occasionali delle attività site in vie o corsie riservate possono richiedere l'esenzione a posteriori allegando al modulo la documentazione richiesta.
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, dichiarazione di fornitura abituale rilasciata dell'esercente l'attività commerciale o artigianale (solo per i fornitori abituali), copia contratto di fornitura o bolla di consegna (solo per i fornitori occasionali)

ritorna all'indice

 


 

UFFICIO DI RIFERIMENTO

Ufficio Permessi comune Torino

ritorna all'indice

 


 

APPROFONDIMENTI

www. comune.Torino

ritorna all'indice

 


 

Lascia un commento

I campi oblligatori sono contrassegnati con il simbolo

WordPress Theme built by Shufflehound. Accessibilità Centri Storici - Copyright 2019 - Sviluppato da